Tik Tok Marketing: come funziona e perché usarlo per il tuo brand

Pubblicato da Deianira, il Agosto 11, 2020

E’ una delle app più scaricate al mondo ed un fenomeno ormai difficile da ignorare: parliamo di Tik Tok, una piattaforma di condivisione che mixa con successo un lato social con una vena tipicamente musicale. La sua costante crescita attira l’attenzione di molte aziende e brand, interessati a trovare nuovi modi di comunicare con il loro pubblico di riferimento.

Fare marketing su Tik Tok può essere una fonte di risultati sorprendenti: se la tua azienda si rivolge ad adolescenti ma anche a giovani adulti, oppure il tuo brand desidera parlare in modo innovativo alla platea di utilizzatori che fanno parte dell’ampio target del social, allora dovresti pensare di includere una strategia di marketing basata su Tik Tok nel tuo piano di comunicazione.

Ma cos’è esattamente Tik Tok? E come puoi rendere questo canale di video sharing vantaggioso per il tuo brand? Scopriamolo insieme in questa mini-guida al Tik Tok marketing.

Che cos’è TikTok?

TikTok è un’app di proprietà cinese, la cui attuale configurazione deriva da una storia di successi, fusioni e acquisizioni. Sintetizziamo i principali passaggi.

Nel 2016 la società Byte Dance, guidata dall’imprenditore cinese Zhang Yiming, lancia in Cina un’app di social video chiamata Douyin, che permette agli utenti creare brevi video aggiungendovi musica ed effetti, modificandone la velocità di riproduzione ed arricchendoli di effetti particolari. Circa un anno dopo, l’applicazione viene ampliata a livello internazionale e ribattezzata TikTok fuori dai confini cinesi, iniziando a raccogliere parecchi consensi in Asia e nel mondo.

Se l’app Douyin -TikTok si afferma come social di condivisione video nel mondo orientale, Musical.ly invece, un’altra app cinese, riscuote grande successo nel lato occidentale del pianeta. Nata nel 2014, riesce in breve tempo a farsi amare dai suoi utilizzatori e diventare una delle applicazioni tra le più popolari. Il principio di funzionamento è molto simile a quello di Douyin: anche Musical.ly offre la possibilità di creare video di breve durata, con musica, lip sync ed effetti particolarmente divertenti.

Nel corso del 2017, Byte Dance decide di acquistare Musical.ly, per una cifra vicina al miliardo di dollari. E’ nel 2018 che l’azienda attraverso un aggiornamento app unisce le piattaforme TikTok e Musical.ly sotto il nome Tik Tok, al fine di dare vita ad una grande community. Gli utenti non risentono particolarmente di questo passaggio, dovendo solamente aggiornare l’app che usano dal loro store di riferimento, e continuano a contribuire quindi alla corsa del social musicale verso risultati sorprendenti.

Ad oggi, TikTok è disponibile in oltre 150 paesi ed è tradotta in più di 70 lingue. Si classifica tra le app più scaricate ed a fine 2019 ha superato il miliardo e mezzo di download, galoppando verso i 2 miliardi totali. Gli utenti effettivamente attivi sulla piattaforma non sono ovviamente gli stessi, ma secondo le stime si attestano attorno agli 800 milioni ogni mese. La società Byte Dance al momento vale all’incirca 75 miliardi di dollari.

tik tok marketing

Chi sono gli utilizzatori di Tik Tok?

Per capire il fenomeno Tik Tok e il suo utilizzo all’interno di una Tik Tok marketing strategy efficace, è fondamentale capire chi sono i reali utilizzatori della piattaforma di condivisione video.

Il pubblico target di riferimento per Tik Tok è la cosiddetta Generazione Z, ossia i giovani nati indicativamente tra il 1997 e il 2010. Questi giovani e giovanissimi adulti tendono sempre più di frequente ad abbandonare i social media tradizionali come Facebook, alla ricerca di social network più freschi, originali ed in linea con il loro modo di esprimersi. Lo trovano in Tik Tok, un’app all’interno della quale possono essere sé stessi, divertirsi e condividere mini clip video dal taglio spontaneo e spensierato.

Secondo le più recenti analisi, circa il 41% degli utenti di Tik Tok ha un’età compresa tra i 16 ed i 24 anni, ma sono sempre più vaste le fasce di Tik Tik users che sforano questo limite di età: approssimativamente due terzi degli utenti di Tik Tok ha infatti meno di 30 anni. Non solo adolescenti quindi, tra gli estimatori della piattaforma di Byte Dance.

Gli utenti mondiali di Tik Tok sono per il 56 % uomini, mentre parlando dell’utilizzo che viene fatto dell’app i dati rivelano che circa il 29% degli utenti ha un ruolo attivo, ossia crea e condivide contenuti video – prevalentemente propri contenuti originali – mentre il 68% si limita a guardare video altrui.

Geolocalizzazione
La grande maggioranza degli utenti Tik Tok è localizzata in Cina, che conta un numero esorbitante di utilizzatori mensili: l’80% del tempo trascorso sull’app nel 2019 proveniva ad esempio da utenti cinesi. Tra i nuovi utenti dell’app però è l’India a detenere il primato, con il 43% di new users indiani, sempre più affascinati dall’app dalle radici cinesi. Ma anche Thailandia e Giappone dimostrano di avere un sempre più elevato numero di download ed utenti attivi mensili. Gli Stati Uniti seguono a ruota il filone, ed anche negli USA Tik Tok stima costantemente milioni di download dell’app musicale. A livello europeo l’andamento è molto simile: i trend sono insomma in crescita in ogni area del mondo, Italia compresa, e Tik Tok rappresenta oggigiorno un prodigioso evento social.

In Italia
L’audience italiana di Tik Tok è recentemente triplicata, muovendosi dai circa 2 milioni e mezzo ai 6,4 milioni di utenti unici a fine 2019: un incremento del +202%. Per quanto il target principe dell’app sia comunque quello di adolescenti e ventenni, ci sono motivi di riflessione importanti nei più recenti dati relativi all’Italia.

Ciò che fa riflettere non è solamente l’incremento di utenti, che ricalca in qualche modo le tendenze mondiali, quando il fatto che l’interesse attorno all’app sia cresciuto anche per fasce di età lontane da quelle tipiche della Generazione Z: le fasce più giovani, come quella dai 24 ai 35 anni hanno riscontrato un aumento del 258% e quella degli over 35, un’impennata del 201%. Inoltre, il tempo speso mediamente sull’applicazione ha registrato un + 75%.

Se eri ancora convinto che Tik Tok fosse un fenomeno passeggero riservato ai ragazzini, devi quindi ricrederti. Il target Z è costantemente presente sul social, ma un pubblico sempre più adulto gravita attorno a Tik Tok, rendendolo una delle più interessanti sfide di marketing del XXI secolo.

Considerare di includere il Tik Tok Marketing nel tuo marketing mix potrebbe rivelarsi un’ottima idea.

tik tok app

Come funziona Tik Tok?

Lo slogan della piattaforma social cinese è Make every second count! ossia “dai importanza ad ogni singolo secondo”. Il fulcro di Tik Tok sono infatti contenuti video di breve o brevissima durata, dai 15 secondi ad un massimo di 60. Che lo utilizzi per scopi personali, o per strutturare la tua campagna di Tik Tok marketing, è importante che impari a padroneggiare l’interfaccia della piattaforma, per essere in grado di produrre video content di qualità e dall’alto livello di engagement.

Una volta scaricata l’app da Play Store o App Store, è sufficiente creare un nuovo profilo e sei pronto in pochi istanti a creare e caricare la tua prima clip video. Per farlo ti basta premere il pulsante centrale con il simbolo [+], oppure caricare un video dalla galleria del tuo smartphone. Una volta girato il tuo video, puoi aggiungervi tracce audio scegliendo dall’infinito repertorio di musica, spezzoni di conversazioni, e file audio di ogni genere che l’app mette a disposizione. Puoi anche creare lip sync o cantare sulle note delle canzoni più famose, nonché modificare la velocità di riproduzione del video, tagliare il suono nel punto che preferisci, ed aggiungere una quantità pressoché senza fine di effetti, filtri, stickers o emoji. E’ possibile anche duettare con altri utenti Tik Tok ed aggiungere brevi testi e hashtag alle creazioni.

Tik Tok mette insomma nelle tua mani un vero e proprio editor video, il cui unico limite di utilizzo è la tua fantasia e l’abilità di capire cosa verrà maggiormente apprezzato dal pubblico. I video pubblicati possono anche essere condivisi con semplicità sugli altri social media, per diffondere la creatività prodotta dai TikToker (così vengono chiamati i content creator dell’app) su diverse piattaforme.

Dall’home page di Tik Tok è invece possibile prendere ispirazione dagli altri creatori di contenuti e perdere ore a scorrere tra i milioni di video ospitati sulla piattaforma. Tramite la lente di ingrandimento puoi cercare video clips sugli argomenti che ti interessano, attraverso hashtag, nome utente o suoni preferiti. Ovviamente, anche su Tik Tok è possibile mettere like – o cuoricini – di apprezzamento e commenti nonché seguire i propri TikToker preferiti.

Perché e quando usare il Tik Tok marketing per la tua azienda?

Avendo chiare in mente le attuali potenzialità di Tik Tok, prima di cominciare a organizzare una strategia di marketing basata su questo social per la tua azienda o il tuo brand è bene porti tre domande indispensabili.

1. Le tue buyer persona sono comprese nell’audience socio-demografica di TikTok?
Accertati che il tuo target di riferimento sia incluso nel pubblico di utenti presenti sulla piattaforma. Una volta appurato che l’audience Generazione Z è tra i focus target del tuo prodotto o servizio e che adolescenti o giovani adulti possono essere di grande interesse per le tue campagne di comunicazione, allora è bene che tu consideri quanto prima di investire sul Tik Tok marketing.

Tik Tok pare infatti essere destinato a restare e mantenere il suo successo ancora per parecchio tempo, nonostante siano numerose le discussioni aperte attorno alla società cinese: sono relative principalmente a presunte censure arbitrarie da parte dell’app, ad intoppi relativi alla protezione dei dati degli utenti, alla diffusione di materiale controverso in India ed a potenziali rischi per la Sicurezza Nazionale negli Stati Uniti. Argomenti insomma spinosi e decisamente delicati, la cui risoluzione è in continuo divenire. Da un punto di vista prettamente relativo al marketing, esserci sulla piattaforma può fare la differenza solamente se la pianificazione di una mirata marketing strategy è subordinata ad una reale valutazione del costo opportunità. Se ritieni l’investimento per gestire la tua presenza sul social network fruttuoso di potenzialità per il tuo business, allora vale certamente la pena dare a Tik Tok una chance.

2. Quale tipologia di prodotto o servizio offri?
Il secondo  punto da considerare per valutare se per il tuo business Tik Tok è la scelta giusta è la tipologia di prodotto o servizio che proponi: è evidente che brand legati al settore beauty, sport, travel o food ad esempio hanno maggiori opportunità di avere in Tik Tok un alleato prezioso rispetto ad aziende che si occupano di costruzioni, macchinari industriali o simili business. Il tuo core business dovrà insomma essere affine ai contenuti realizzabili e promuovibili sulla piattaforma.

3. Tik Tok è in linea con la tua brand identity?
E’ bene valutare attentamente la complessiva brand identity che la tua azienda ha costruito o desidera costruire, oppure il personal branding che hai strutturato attorno alla tua persona o professione: i contenuti video di Tik Tok hanno un tone of voice specifico e non tutte le tipologie di business beneficerebbero della presenza su questo social.

Se la tua identità è compatibile – o può essere resa compatibile  – con la freschezza, la leggerezza e la spensieratezza tipica di Tik Tok allora ha senso che tu ti avventuri nel mondo del lip sync e delle coreografie, tentando di avvicinare a te il pubblico di TikToker ed aumentando la tua brand awareness anche attraverso questo percorso. In caso contrario  rischieresti di attuare delle mosse di comunicazione forzate e difficilmente performanti: correresti anzi il rischio di avere effetti confusi e controproducenti per la tua reputation online.

tik tok business

Come possono i brand sfruttare il Tik Tok marketing?

Sono molte le modalità attraverso le quali i brand possono essere presenti sulla piattaforma di intrattenimento e gli esperimenti che puoi attuare su Tik Tok sono vari e di enorme interesse.

I tre modi principali attraverso i quali un’azienda può promuoversi su Tik Tok sono:

  • La creazione di un canale Tik Tok aziendale sul quale caricare video pertinenti. Una strategia basata insomma sul content marketing, adattato allo stile della piattaforma di Byte Dance.
  • L’utilizzo del Tik Tok influencer marketing, sfruttando i numerosi TikTokers ormai famosi sul social e le loro reach che raggiungono spesso senza problemi i milioni di follower: un’esposizione davvero incredibile per i contenuti che si desidera veicolare.
  • L’uso del Tik Tok Advertising, ossia la piattaforma di advertising del social network, che permette di sponsorizzare contenuti con diverse modalità quali: in-feed ads, brand takeovers o hashtag challenges.

Tik Tok è un universo in continua evoluzione, così come le strategie più efficaci di Tik Tok marketing. Restare costantemente aggiornato ed al passo coi tempi è fondamentale, così come lo è rimanere sempre aperto alle novità del settore. E’ necessario guardare alle dinamiche sempre in movimento dei social network non solamente come nuove complesse sfide da affrontare, ma soprattutto come diverse opportunità da sfruttare a tuo vantaggio.

A proposito, hai già sentito parlare di Instagram Reels? Sembrerebbe essere la nuova contromossa di IG per contrastare l’ascesa di Tik Tok: stiamo a vedere come proseguirà l’accesa bagarre.

Utilizzi già Tik Tok nella tua strategia aziendale? Come? Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.