Metaverso: cos'è e perché è una vera rivoluzione per internet

Pubblicato da Alessandro, il Marzo 2, 2022

In questo periodo si sente parlare sempre più di metaverso. Complice sicuramente Facebook, con il suo rebranding che ha portato alla creazione di Meta, questo affascinante mondo è letteralmente esploso in brevissimo tempo.

Esistono aziende che lavorano in questo settore già da tempo, ora si è in una fase che molti definiscono essere una bolla (vista la quotazione di alcuni progetti e i prezzi di alcuni asset), ma è una realtà che è sicuramente destinata a restare.

Cos’è il Metaverso

Il concetto di metaverso non è affatto nuovo nella sfera di internet. Ne parla infatti già nel 1992 Neal Stephenson, un autore statunitense di fantascienza, conosciuto prevalentemente per alcune opere sul genere cyberpunk.

L’autore descriveva questo affascinante mondo come una realtà virtuale che viene condivisa grazie all’utilizzo di internet.

In effetti, la direzione che sta prendendo il metaverso è di fatto un vero e proprio universo digitale composto da un perfetto di mix tra realtà virtuale e realtà aumentata. In questo ambiente vi è una propria rappresentazione a tre dimensioni (un avatar), tramite il quale si possono svolgere azioni e vivere esperienze.

Tutto può iniziare appunto con la creazione di un proprio “io” digitale, un avatar che rappresenta l'utente in questo mondo virtuale, nel quale non si è affatto soli, ma si possono incontrare diverse persone, interagire con loro e vivere esperienze che possono spaziare in molteplici ambiti.

Come entrare nel metaverso

Ora probabilmente ti starai chiedendo: come si entra in questi mondi virtuali. A questa domanda possono esistere risposte diverse, in quanto ad oggi molto dipende dalla piattaforma che si sta utilizzando.

Per entrare nel metaverso si possono sfruttare degli appositi visori. Ci sono però alcune piattaforme alle quali si può fare accesso semplicemente tramite dei portali web e un wallet crypto, quindi con il semplice utilizzo del proprio browser.

Per quanto riguarda i dispositivi e le dotazioni tecnologiche di base ed indispensabili restano ovviamente fondamentali:

  • un computer, uno smartphone o un apposito visore 3d o per la realtà aumentata
  • una connessione ad internet potente e stabile che permetta di vivere un’esperienza fluida e senza interruzioni
  • un account presso il metaverso che ti interessa

Può sembrare complesso, ma in realtà è molto più semplice di quanto sembra!

Entrare nel metaverso

Quale piattaforma utilizzare

Esistono già diverse piattaforme con le quali puoi vivere un’esperienza nel metaverso. Devi tenere in considerazione il fatto che questo settore è oggettivamente in una sua fase embrionale. È una novità per gli utenti, ma anche per le aziende stesse che lo stanno sviluppando.

Al suo interno tutto può cambiare rapidamente e radicalmente anche in breve tempo, ma i presupposti per un suo successo in futuro ci sono tutti. Lo dimostrano gli ingenti investimenti che vengono fatti in questo settore da parte di nomi conosciuti a livello mondiale.

Meta

Forse ancora non tutti hanno sentito parlare di Meta, ma sicuramente chiunque conosce Facebook. La scelta di Zuckerberg di cambiare il corporate name di un’azienda così importante, può fare intuire quanto Mark stesso crede in questo settore.

Il nome Meta infatti non è casuale ed è un chiaro riferimento a quello che lui stesso definisce “il futuro di internet”. L’azienda californiana sta infatti investendo molto nella creazione di un mondo virtuale all’interno del quale le persone possono non solo vivere diverse esperienze, ma anche interagire tra loro e svolgere diverse attività.

Mark sostiene che nel prossimo decennio, il metaverso potrebbe raggiungere un miliardo di persone e il suo credo è quello di realizzare qualcosa di davvero rivoluzionario come lo è stato l’avvento dei social network che ormai tutti conoscono.

Decentraland

Decentraland è invece il primo metaverso che a differenza di Meta, è completamente decentralizzato.

Realizzato grazie alla blockchain di Ethereum, all’interno di questo metaverso è possibile acquistare terre virtuali, con una completa gestione di quella che è la propria proprietà. Sulle diverse land acquistate è poi possibile costruire qualsiasi cosa (giochi, organizzare eventi, etc).

La moneta che viene utilizzata dalla piattaforma per effettuare le transazioni è rappresentata dal token MANA, un token ERC-20. Questa criptovaluta può essere spesa per acquistare NFT, contenuti digitali, partecipare ad attività e acquisire terre.

Per utilizzare il metaverso di Decentraland non sono necessari visori o apparecchi particolari, ma basta un semplice browser web.

Decentraland home page

Sandbox

Sandbox è fondamentalmente un gioco “play-to-earn” (definizione tipica di tutte quelle piattaforme e giochi che permettono all’utente di guadagnare il token proprietario della piattaforma durante il gioco o al completamento di alcune missioni e sfide con altri utenti).

È stato anch’esso costruito sulla blockchain di Ethereum, e come Decentraland gode di tutti i vantaggi della decentralizzazione. SAND è il token utilizzato dalla piattaforma e permette agli utenti di creare, personalizzare giochi e risorse digitali che possono essere gestiti come NFT.

Su Sandbox potrai quindi costruire mondi virtuali e progettare il tuo avatar per accedere ai diversi ambienti e giochi presenti sulla piattaforma.

Sandbox home page

Perché il metaverso è una vera rivoluzione per internet e il settore digitale

Le applicazioni di questa tecnologia sono pressoché infinite, proprio per questo da parte di tutte le aziende tecnologiche c’è un grandissimo interesse e si investe molto nel suo sviluppo.

All’interno di un metaverso si potrà fare fondamentalmente di tutto, organizzare eventi di vario tipo, dove gli utenti si incontrano in un mondo virtuale, giocare in modo rivoluzionario, quindi non più vedendo un gioco come un semplice divertimento, ma anche come una vera e propria opportunità di guadagno.

Non solo, questo settore coinvolgerà anche il settore business e lavorativo, con attività sempre più incentrate sulla realtà virtuale (stanno tra l'altro nascendo nuove professioni relative al settore dei metaverso e della blockchain). In poche parole, un universo digitale dove tutte le attività che oggi conosciamo nel mondo reale, si potranno vivere come esperienza digitale all’interno di un universo virtuale.

Pro e Contro del metaverso

Fermandosi un attimo a pensare a questa tecnologia, si possono cogliere i vantaggi oggettivi che può potrare il metaverso nella vita di tutti i giorni, ma allo stesso tempo non possiamo non pensare anche agli eventuali pericoli, che poi sono gli stessi che stiamo già vivendo nella società attuale per via del settore digitale.

Per fare un esempio, come vi è già in molti casi da parte dei giovani un abuso dei social, ci potrà essere un abuso del metaverso, con la differenza che quest’ultimo potrebbe essere ancora più alienante rispetto ai prodotti del web 2.0.

Quel che (almeno noi) ci auguriamo è poter sfruttare i lati positivi di questa tecnologia, evitando però vere e proprie dipendenze e situazioni alienanti che possono danneggiare gli individui dal punto di vista umano.

Una considerazione che troppo spesso non viene fatta quando si parla di questo settore, del quale siamo comunque noi stessi curiosi in prima persona.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.