Corsi di inglese online: le 6 migliori piattaforme per imparare l’inglese

Pubblicato da Alessandro, il Gennaio 5, 2021

La conoscenza di almeno una lingua straniera è ormai qualcosa di fondamentale al giorno d’oggi e lo dimostra il trend sempre crescente nella ricerca di corsi di inglese online. Imparare l’inglese è infatti diventato un fattore essenziale, sia per quanto riguarda il settore lavorativo che per quello inerente ai viaggi.

Ovviamente l’inglese non è l’unica lingua straniera che potresti voler imparare, ma è oggettivamente la più ricercata e la più utilizzata nei casi sopra citati. Se infatti stai cercando lavoro e come noi sei un digital nomad addicted, la conoscenza dell’inglese è di cruciale importanza in quanto in fase di candidatura il tuo CV dovrà essere redatto in lingua inglese, così come la lettera di presentazione. Nel caso tu debba poi affrontare un colloquio, anche quest’ultimo verrà sicuramente tenuto in inglese.

Ovviamente questo non vale in tutti i casi e ovunque nel mondo: nei paesi dove l’inglese non è una lingua nativa infatti, potrebbe esserne consentito l’utilizzo solo in una fase iniziale, mentre successivamente ti sarà richiesto di apprendere la lingua del luogo. In molti altri casi però, dimostrare una buona padronanza delle tue language skills è sicuramente un’arma vincente in fase di ricerca di lavoro.

Se poi oltre ad essere un nomade digitale sei anche appassionato di viaggi…beh, in questo caso l’inglese gioca davvero un ruolo imprescindibile! È infatti una lingua utilizzata nella maggior parte dei paesi del mondo e saperla parlare e comprendere permette comunicare senza problemi, chiedere informazioni e muoverti ovunque senza stress.

A prescindere dal tuo scopo ultimo, imparare l’inglese è senza dubbio un ottimo investimento.

Ma come fare ad impararlo in modo rapido ed efficace?

Ovviamente esistono le tradizionali scuole fisiche presenti praticamente in tutto il pianeta, ma visto che siamo Guru Digitali, non possiamo non citare le migliori piattaforme sulle quali seguire lezioni di inglese online, sia in modalità one-to-one che con classi di gruppo. 

Dove trovare i migliori corsi di inglese online

In rete esistono diverse piattaforme con differenti modalità di apprendimento, accomunate però da alcune caratteristiche. La maggior parte dei siti offre infatti la possibilità di seguire lezioni private di inglese, quindi con un insegnate dedicato, mentre alcune permettono di frequentare anche lezioni di gruppo con più partecipanti. Questo, oltre ad essere stimolante, può rappresentare un ottimo modo per risparmiare sulla tua membership.

La ricerca del miglior corso di inglese online è infatti legata a quelle che sono le tue esigenze e preferenze personali.

Noi abbiamo fatto una selezione controllando e testando alcuni dei siti che riteniamo essere i migliori presenti sul mercato.

Ecco i nostri suggerimenti!

Lingoda

Lingoda è una piattaforma che permette di seguire lezioni in diverse lingue, in forma privata o in classi composte da più persone. Personalmente, ci è piaciuta particolarmente per quest’ultima modalità, in quanto permette di risparmiare non poco rispetto alle classiche lezioni individuali. Si entra inoltre in contatto con persone da tutto il mondo, scoprendone le diverse pronunce.

Le lingue disponibili sulla piattaforma sono: Inglese, Inglese commerciale, Tedesco, Francese e Spagnolo.

La particolarità della piattaforma viene dalla sua forma in abbonamento. Non si seguono infatti singole lezioni spot, ma si acquista una membership che garantisce l’accesso a un pacchetto di lezioni mensili che vanno da 4 fino ad addirittura 80 lezioni, da 60 minuti ognuna. Ovviamente più lezioni si acquistano, minore sarà il costo per la singola lezione.

Se preferisci invece un piano di apprendimento più a lungo termine, ci sono quelle che loro definiscono marathon courses, particolari pacchetti di 3, 6 o 12 mesi con uno speciale cashback finale, che potrai ottenere qualora tu abbia frequentato almeno il 90% delle lezioni totali. La differenza rispetto alla membership mensile è che in questo caso il pagamento di tutte le mensilità è anticipato, ma la possibilità di ottenere il cashback finale può essere un forte incentivo.

Lingoda

Verbling

Verbling è un’altra ottima piattaforma ed offre corsi di inglese online, ma non solo! Sul sito sono disponibili insegnanti da tutto il mondo ed è quindi possibile imparare qualsiasi lingua tu voglia! È stata ufficialmente la prima piattaforma che abbiamo provato.

La logica di funzionamento è in questo caso più tradizionale e comune alle classiche piattaforme di corsi di lingue online. Su Verbling infatti sono presenti una serie di insegnanti, ognuno di essi specializzato in una o più lingue. Una volta effettuata la registrazione e l’accesso, hai modo di visualizzare l’elenco degli insegnanti disponibili. Potrai quindi guardare il loro profilo, le loro tariffe orarie e la loro disponibilità su un calendario. Sarai tu in questo caso a scegliere a tutti gli effetti il tuo insegnante personale, grazie anche ad un sistema di rating e feedback dei clienti che possono guidarti e aiutarti nella scelta. Se ti piace l’insegnante che hai scelto puoi continuare a prenotare lezioni con lui, diversamente puoi cambiare insegnante.

Gli insegnanti presenti sulla piattaforma sono ovviamente specializzati e selezionati dall’azienda stessa, non c’è quindi il rischio di incorrere in insegnanti poco professionali o di scarso valore.

Per seguire le lezioni, ti basterà collegarti al sito il giorno e l’ora prestabiliti e seguire la lezione direttamente dalla piattaforma. Non è quindi necessario installare applicazioni di terze parti o scambiare contatti personali.

Verbling

iTalki

iTalki è una piattaforma sulla quale sono presenti più di 10.000 insegnanti da tutto il mondo e conta ad oggi più di 5.000.000 di studenti. Come su Verbling, anche qui puoi imparare potenzialmente qualsiasi lingua. L’elenco delle lingue disponibili è infatti lunghissimo e questo grazie al fatto che sulla piattaforma non sono presenti solo insegnanti professionisti, ma anche i toutor della community (persone madrelingua o con una padronanza della lingua particolarmente avanzata).

Anche la logica di funzionamento è praticamente identica a quella di Verbling. Ogni insegnante ha un suo profilo, un suo feedback, delle proprie tariffe e un calendario che mostra gli slot liberi e prenotabili. È possibile filtrare l’insegnante in base alla lingua, alla provenienza, al prezzo, alla disponibilità, etc.

A differenza di Verbling però, la piattaforma non integra un sistema di comunicazione proprietario, ma per effettuare la lezione dovrai questa volta ricorrere ad app di terze parti come Skype o Hangout.

iTalki

Aba English

Arriviamo ora ad Aba English, una piattaforma oggettivamente diversa rispetto a quelle che ti ho appena proposto, ma che risulta essere davvero molto interessante per chi è alla ricerca di corsi di inglese online. La piattaforma in questo caso è focalizzata esclusivamente sulla lingua inglese, ma offre modalità innovative di apprendimento.

Il corso è adatto a tutti, dai principianti ai più avanzati. Ci sono infatti 144 differenti unità suddivise in 6 diversli livelli che vanno dall’ A1 (principianti) al C1 (avanzati). Può essere seguito da qualsiasi dispositivo, sia esso un computer, un tablet o uno smartphone (grazie all’app dedicata).

Oltre alle classiche videolezioni di grammatica che permettono di apprendere la teoria, sono presenti più di 1000 esercizi pratici per migliorare la pronuncia, la scrittura e il tuo vocabolario. Inoltre, ogni unità del corso inizia con quello che loro chiamano “Aba Film”, ovvero un cortometraggio che rappresenta scene quotidiane interpretate da attori madrelingua. Questo per stimolare il tuo interesse e apprendere in modo più divertente e coinvolgente.

Ma non finisce qui, perché sin dall’inizio ti viene assegnato un professore che ti seguirà durante tutto il percorso e ti sarà data la possibilità di fare delle lezioni private di conversazione.

Al superamento di un livello di inglese infine, viene rilasciato un certificato ufficiale di apprendimento di Aba English, che puoi condividere su un social network come LinkedIn.

La piattaforma è davvero interessante e ben fatta, con un ottima user experience. È possibile iniziare con un piano gratuito, limitato ovviamente a poche unità, ma è possibile poi proseguire con un piano premium che sbloccherà tutte le unità, comprese le certificazioni.

Aba English

Busuu

Simile in un certo senso ad Aba English, ma questa volta con più lingue a disposizione. Questo è Busuuuna piattaforma per l’apprendimento di ben 12 lingue, tramite lezioni interattive che si possono seguire comodamente dal proprio computer o dal proprio tablet / smartphone, grazie alle applicazioni dedicate.

Non devi fare altro che selezionare la lingua di tuo interesse e iniziare immediatamente le lezioni! Il corso è strutturato in modo da apprendere e migliorare diverse abilità linguistiche quali la comprensione e la produzione in forma scritta e orale. Anche in questo caso i corsi sono adatti sia ai principianti che ai più avanzati e sono presenti delle funzionalità premium che permettono di sbloccare un piano di studio personalizzato, avere a disposizione tutte le lingue presenti all’interno della piattaforma, ottenere certificati ufficiali e contenuti avanzati, così come la possibilità di esercitarsi con parlanti nativi.

Busuu

Babbel

Un altro sito che promuove corsi di inglese online è Babbel e siamo sicuri che almeno una volta l’hai sentito nominare. È infatti molto conosciuto e ha una valanga di feedback positivi anche su Trustpilot, a conferma dell’efficacia dei servizi offerti. Ulteriore conferma a favore della sua fama sono i più di 10 milioni di abbonamenti venduti.

Le lingue a disposizione in questo caso sono ben 14 e si apprendono attraverso l’interazione con l’utente, grazie a molti esercizi di conversazione basati sul dialoghi realistici e di natura quoditiana. Un sistema di riconoscimento vocale permette inoltre di migliorare e correggere la pronuncia, con esercizi mirati, utili per la conversazione.

Anche Babbel, come tutte le piattaforme è adatto da chi è alle prime armi, fino ai più esperti.

Babbel

Corsi di inglese online: quale piattaforma scegliere?

È arrivato il momento di tirare le somme! Solitamente è difficile consigliare quale sia il migliore dei servizi, perché le loro caratteristiche spesso si assomigliano. In questo caso però, siamo di fronte a piattaforme che, seppur condividano alcune caratteristiche, sono completamente diverse sotto altri punti di vista.

Questo fattore può aiutare sicuramente nella scelta della tua piattaforma definitiva, in quanto se da un lato abbiamo siti come Lingoda, Verbling e iTalki che puntano ad una diretta interazione tra studente e insegnante in real time, dall’altro abbiamo piattaforme come Aba English, Busuu e Babbel con corsi di inglese interattivi che permettono di apprendere attraverso esercizi di grammatica, video ed esercitazioni, utili e stimolanti per il tuo apprendimento.

Se sei timido o se per diversi motivi fai fatica a programmare delle videolezioni private o di gruppo, queste ultime opzioni sono più indicate, mentre se preferisci un rapporto diretto con un insegnante ed un metodo di insegnamento classico, i corsi di inglese online del primo gruppo sono sicuramente la scelta più indicata.

Nulla vieta poi di integrare le due diverse metodiche di insegnamento: una soluzione più costosa, ma che può massimizzare le tue potenzialità di apprendimento, soprattutto se hai molto tempo libero a disposizione.

E tu hai mai frequentato corsi di inglese online?
Quali sono le piattaforme che preferisci o che ti piacerebbe provare?

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *