Come comprare Bitcoin in modo semplice e sicuro?

Pubblicato da Alessandro, il Marzo 5, 2021

Come promesso, rieccoci sul tema Bitcoin! È praticamente inevitabile, oggi, esplorare con curiosità questo universo in espansione costante.

Abbiamo già parlato di come funzionano i Bitcoin, il mining e la blockchain, cercando di fornirti una spiegazione chiara e senza entrare in troppi tecnicismi. Sicuramente però ti starai facendo ora una domanda cruciale: come comprare Bitcoin in modo semplice, senza utilizzare piattaforme complesse o strumenti più adatti ad un pubblico avanzato?

Seguici allora in questa piccola guida che ti mostrerà quali sono le migliori modalità per acquistare e detenere Bitcoin per un periodo medio lungo, senza entrare in attività di trading speculativo.

La migliore modalità di gestione, se sei alle prime armi

Partiamo con una premessa fondamentale: le modalità di gestione che a breve ti sveleremo sono più pensate per i cosiddetti holder, ovvero persone che intendono comprare Bitcoin perché credono nel suo concreto valore sul lungo termine e non vogliono perdere tempo a controllare grafici e indicatori per prevedere una sua possibile fluttuazione nel breve periodo.

Non fraintenderci, non c'è nulla di male nel fare trading su Bitcoin, ma il buy & hold (ovvero l'azione di acquisto e detenzione di Bitcoin sul lungo periodo) è sicuramente una modalità più adatta ai principianti e, senza ombra di dubbio, la più sicura.

Questa mentalità permette inoltre di investire in Bitcoin nel vero senso della parola, senza preoccuparti della volatilità che lo caratterizza. Già, perché uno dei fattori da tenere in forte considerazione per questo asset, così come per tutta la sfera del mondo crypto, è proprio la sua volatilità, ovvero la fluttuazione del suo prezzo e di conseguenza del suo controvalore in valuta fiat.

Se non sei abituato a gestire assets così volatili e non hai particolare esperienza su questi mercati, una continua azione di compravendita ti farà letteralmente schiantare nel giro di poco tempo: potresti infatti trovarti a comprare ai massimi, per poi vendere dopo pochi giorni preso dal panico per un ribasso del 10-15%, perdendo così la maggior parte del capitale.

Fino ad oggi Bitcoin si è sempre rivelato fortemente rialzista nel lungo periodo ed anche gli ipotetici "crolli" sono poi stati decisamente assorbiti nel corso degli anni, superando in seguito i massimi precedenti (anche di molto). Non ci credi?

Questo è il grafico settimanale di Bitcoin intorno al 2014. A fine 2013, nel giro di un mese il prezzo è passato da poco più di 100$ a circa 1.000$. Se avessi avuto la "sfortuna" di comprare ai massimi (magari fossimo stati anche noi così sfortunati :P) avresti visto il prezzo crollare nei mesi seguenti, subendo una perdita dell'80% circa.

grafico bitcoin 2014

Poi però cosa è successo? Per scoprirlo, basta spostarci più in la di qualche anno.

Nel grafico qui sotto siamo intorno al 2018. Anche in questo caso, in circa 5 mesi il prezzo di Bitcoin è passato da 2.000$ a circa 19.000$. Se avessi voluto ritentare la fortuna di acquistare durante la bull run e fossi entrato ai massimi, anche in questo caso nel giro di un anno avresti realizzato una perdita di oltre l'80%, quasi l'intero capitale.

grafico bitcoin 2018

Ma, ancora una volta, cosa è accaduto in seguito al prezzo di questo asset? Oggi siamo alle porte dei 50.000$ e questa è la situazione attuale.

grafico bitcoin 2021

Se ti fossi messo a fare trading di breve termine sbagliando il timing, avresti bruciato quasi tutto il capitale investito. Se invece, anche solo nel secondo caso preso in esame, avessi deciso di non vendere perché credevi fortemente nel progetto, ad oggi ti troveresti in attivo di oltre 60.000$. Non male vero?

Ti sentiamo, ti sentiamo: stai sicuramente pensando "Certo, col senno di poi è tutto semplice!".

Verissimo! Ed è proprio per questo che può considerarsi non consigliabile fare trading su questa moneta virtuale, se non sei adeguatamente preparato a farlo: il doppio rischio è quello di perdere grandi cifre e bruciarti un potenziale enorme profitto nel lungo periodo.

Con questo non vogliamo in alcun modo dire che su un orizzonte temporale di corto raggio sia giusto restare dentro operazioni che portano ribassi dell'80% e oltre (sarebbe follia), bensì vogliamo semplicemente sottolineare che - se il tuo orizzonte è di lungo termine - non devi e non puoi farti spaventare dall'enorme volatilità di Bitcoin nel breve periodo.

Un ottimo modo di affrontare questo mercato come investimento lungimirante è ad esempio la mediazione del prezzo di ingresso tramite un piano d'accumulo.

Le app e le piattaforme dove comprare Bitcoin

Ok, finito lo "spiegone" - che dovrebbe però averti fatto riflettere e aiutato a porti nella giusta ottica - ed è arrivato finalmente il momento di parlare di come comprare Bitcoin e di quali siano le modalità più semplici e sicure per farlo.

Abbiamo provato personalmente tutti i servizi che ti faremo scoprire e parliamo quindi per esperienza diretta: come sempre, non ci piace parlare, ed eventualmente consigliare, un servizio che non abbiamo provato direttamente.

Esistono oggigiorno numerosissime modalità con le quali acquistare Bitcoin. I wallet e gli exchange disponibili sono ormai tantissimi, ma alcuni secondo noi vincono decisamente rispetto ad altri, per semplicità, accessibilità e interfaccia utente.

Quali?

Conio

Il primo servizio di cui ti vogliamo parlare è Conio, un'applicazione tutta italiana nata nel 2018 con la quale poter comprare, vendere, scambiare e pagare in Bitcoin in modo davvero super semplice! È stata la prima applicazione che abbiamo provato ed è secondo noi ancora oggi la più semplice in assoluto, nonché la più adatta per i principianti.

I founders sono Christian Miccoli e Vincenzo Di Nicola, personaggi di tutto rispetto, con ottime carriere alle spalle nel settore tecnologico e bancario.

L'applicazione ha una interfaccia utente semplice e intuitiva e per aprire il tuo wallet ti basta scaricare l'applicazione e lasciarti guidare dalle indicazioni fornite passo dopo passo. Dopo il KYC (il processo di verifica dell'identità), sei subito operativo e potrai acquistare i tuoi primi Bitcoin in pochi click (anzi, in pochi tap).

L'applicazione presenta da un lato commissioni particolarmente competitive (parliamo di un 1,25% su acquisto con carta), dall'altro un servizio che prevede ben 3 chiavi private, fattore che ne aumenta ulteriormente la sicurezza e l'affidabilità.

conio

Coinbase

Un secondo servizio che ci sentiamo di consigliare per comprare Bitcoin (ma non solo) è Coinbase, nome sicuramente già noto per chi naviga nell'universo crypto. Parliamo in questo caso di una società americana, con sede a San Francisco, fondata a Giugno 2012. Non è quindi una società nata recentemente, ma piuttosto una realtà che opera nel settore dello scambio di beni digitali da ormai diversi anni.

Coinbase condivide le stesse caratteristiche di semplicità e immediatezza di Conio. La piattaforma si può gestire tramite piattaforma desktop, direttamente sul sito web di Coinbase, oppure tramite una comoda applicazione per smartphone. L'interfaccia utente, disponibile tra l'altro interamente in lingua italiana, è di immediata comprensione.

Comprare e vendere Bitcoin attraverso Coinbase è davvero semplicissimo e dopo un processo di registrazione rapido e sicuro, potrai iniziare a effettuare i tuoi acquisti: a differenza di Conio, su Coinbase è possibile acquistare anche altre criptovalute, ed è facile tenere sott'occhio le proprie coins preferite e il loro andamento, giorno dopo giorno.

Esiste anche una versione più avanzata della piattaforma, denominata Coinbase Pro, dotata di un'interfaccia più complessa e dedicata ai traders che intendono gestire un'operatività di breve termine.

Rispetto a Conio le commissioni sono superiori. Si parla dell'1,49% di fee per acquisti effettuati tramite bonifico bancario su importi superiori ai 78€, che salgono addirittura al 3,99% nel caso di acquisto con carta di credito.

coinbase

Crypto.com

Crypto.com non è definibile come una semplice applicazione dove comprare Bitcoin, ma si tratta di un intero ecosistema che ruota attorno al mondo delle criptovalute: raccoglie infatti al suo interno numerosissimi servizi ed è un'app alla quale vale sicuramente la pena dedicare un articolo dettagliato (a breve su questi schermi).

Questa piattaforma permette infatti di acquistare e vendere molteplici criptovalute, è dotata al suo interno di servizi di staking e permette di gestire un Fiat Wallet denominato in Euro (o sterline). Offre inoltre la possibilità di utilizzare un exchange per fare trading su moltissime coins a condizioni particolarmente vantaggiose, nonché la possibilità di detenere una Visa Card con la quale fare acquisti sia online che in tutti i negozi in Italia e all'estero.

Le funzionalità di Crypto.com sono davvero infinite (non le abbiamo citate tutte) e proprio per questo il servizio all'apparenza potrà sembrarti un po' complesso. Il suo ecosistema è effettivamente macchinoso ad un primo impatto, ma una volta comprese le sue funzionalità e le sue potenzialità difficilmente penserai di non prenderlo in considerazione.

Per quanto riguarda le commissioni, Crypto.com è sicuramente una piattaforma competitiva. Una volta depositato del denaro sul fiat wallet, potrai comprare Bitcoin senza commissioni. Diversamente, se l'acquisto avviene tramite carta di credito o debito, la commissione è del 2,99%. L'acquisto con carta è in questo caso effettivamente poco conveniente ed è assolutamente consigliato l'utilizzo del bonifico in combinazione al fiat wallet.

crypto.com

Conclusioni: qual è il migliore servizio per comprare Bitcoin?

Ti abbiamo fatto conoscere i 3 servizi che attualmente riteniamo migliori per l'acquisto di Bitcoin. Difficile dire quale sia il migliore in assoluto in quanto ognuno ha caratteristiche particolari che lo contraddistinguono.

In linea di massima, se ti interessa acquistare solo Bitcoin e desideri optare per il servizio più semplice ed affidabile in assoluto, Conio è sicuramente la scelta più indicata.

Se invece vuoi utilizzare un servizio semplice ed intuitivo, ma con la possibilità di acquistare diverse criptovalute oltre a Bitcoin, Coinbase potrebbe essere la soluzione più versatile. Le commissioni più alte compensano infatti la sua interfaccia ed un'esperienza utente ottimale.

Se invece sei interessato al mondo delle criptovalute a 360° e vuoi poter usufruire di diversi servizi che ruotano attorno ad esso grazie ad un ecosistema perfettamente integrato, crypto.com è la più valida alternativa. È leggermente più complesso rispetto a Conio e Coinbase, ma le sue potenzialità sono senz'altro maggiori.

DISCLAIMER: I contenuti di questo articolo non vanno in alcun modo considerati come consigli finanziari, ma come scambio di opinioni ed esperienze sul tema della finanza personale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.